CARA (Ciampi - Marchetti)

La trappola scattò sull'uomo scamiciato,
un'orda di sole resuscitò disinvoltà dal selciato,
la visiera del berretto volava nella sera,
non capisco
ma da ogni parte le piccole fanciulle sono indifese.
Si procedeva,
dalle finestre si scrutava ad ogni costo,
qualcuno che vigilava impedì lo sterminio.

Stasera mentre parli
il mio pensiero vede profilarsi un futuro.
I tuoi gesti, le tue parole
mi ricordano che noi due abbiamo un passato.
Il presente già non è più,
stasera per la prima volta
tu mi chiedi se ti amo.
Cara, la tua mano è così piccola
mi sfuggirà
sempre.

Amore, però ti amo
sempre di più
anche così.