CONPHITEOR (Ciampi - Intra)

Mia madre, quando parla di me, dice che son un buon figlio.
E i miei fratelli mi chiamano il loro buon fratello.
I miei amici, poi, dicono di me che sono un buon amico.

Ma essi non sanno......

Che uccido le formiche
e do pedate ai cani
che ho tante tentazioni,
tante tante tante.

Che un giorno in una rissa
mi sono arreso a un nano,
che sento il desiderio
di avere tutto, tutto.

Che tengo nel mio pugno
insetti dell'inferno
e sogno dolci ninfe
in lunghi laghi bianchi.

Che giuro ogni mattina
di fare grandi cose
ma quando vien la sera
che ho fatto? Niente niente.

Che gioco sui cavalli
il soldo che mi resta
e tengo nelle tasche
sogni strani sogni.

Ma essi non sanno.....

Che vedo tanti sguardi
che sento tanti passi
poi chiudo la finestra
e viene strano il buio.

E aspetto che qualcuno
mi dica piano piano
"andiamo in riva al mare
ci aspetta una sirena".