SOBBORGHI (Ciampi - Marchetti)

Passeggiando per Corso Vercelli
compreremo bellissime cose
e nella pace di San Siro
sosteremo in un cortile.
Ed è là che ti voglio prendere
ma alla fine del principio
mi dirai sconvolta
"andiamo via di qui, non siamo più ragazzi".
E così finirà come sempre
dietro una porta chiusa a chiave,
sopra un letto disfatto,
dentro una stanza buia.
La luce delle stelle spenta
su due corpi comuni
che si muovono distanti
senza amore, sono avidi di sesso.

E poi, perchè dici di amarmi? Per andare avanti? Dove?
Là. No.